O è Natale tutti i giorni o non è Natale mai (cit.)

Il Natale scorso la mia vita era molto diversa: avevo 7 mesi, dicevo due parole in croce, gattonavo a stento. Non ero ancora una fashion blogger di successo e le feste natalizie erano qualcosa di ancor più oscuro di adesso.

Quindi, la Mamma e Papayo avevano fatto il regalo ai Nonni da parte mia per procura, scegliendo di donare un’esperienza condivisa: un pranzo o una cena tutti insieme in un posto speciale! E’ passato quasi un anno, e oggi finalmente i Nonni hanno riscosso il loro regalo. Ho scelto personalmente il luogo (non è andata proprio così, ndr), decidendo per Villa Baroni a Bodio Lomnago in provincia di Varese (www.villabaroni.it), dove ero già stata col mio amico Leone per un pranzo romantico (non è andata proprio così, ndr).

E’ stata bellissima la sorpresa di trovare tutto il ristorante già addobbato, pieno di luci, cuori, lanterne e una bellissima statua di Babbo (Natale, ndr) a dare il benvenuto all’ingresso.

Avevo chiesto espressamente un tavolo nelle veranda coperta vista lago (non è andata proprio così, ndr) e abbiamo mangiato deliziosamente bene, tutti insieme (non è andata nemmeno così! L’autrice omette tutto l’andirivieni dal tavolo a Babbo e da Babbo al tavolo, ogni volta accompagnata da qualcuno cui poi confidare che Babbo in verità le fa un po’ paura, ndr).

Insomma, un lunch riuscitissimo! (Questo me l’ha detto la Mamma di dirlo, io non so che significhi ma mi fido, nda) (Confermo, è andata così! Ndr)

Ecco dunque cosa ho imparato oggi: il mio staff mi smentisce.

Il biglietto d'auguri ai Nonni dell'anno scorso: fa parte di una serie disegnata apposta per me da Papayo, fin da quando la Mamma aveva il pancione!

Il biglietto d’auguri ai Nonni dell’anno scorso: fa parte di una bellissima serie disegnata apposta per me da Papayo, fin da quando la Mamma aveva il pancione!

Villa Baroni sul lago di Varese

Villa Baroni sul lago di Varese

Cardigan in cachemire Portami con te, gonna pantalone Douuod, collant Biancolatte, stivaletti con bordo in lapin Andrea Montelpare, doll fatta a mano da un'artigiana di Buenos Aires (regalo di Zia Jus)

Cardigan in cachemire Portami con te, gonna pantalone Douuod, tee Lili Gaufrette, collant Biancolatte, stivaletti con bordo in lapin Andrea Montelpare, doll fatta a mano da un’artigiana di Buenos Aires (regalo di Zia Jus)

Omaggio ad Alberto Sordi

Omaggio ad Alberto Sordi. Accessori per capelli H&M

 

La faccia della felicità

La faccia della felicità

La vista dal nostro tavolo

La vista dal nostro tavolo

L'ingresso alla veranda coperta

L’ingresso alla veranda coperta

Gli addobbi di Natale

Gli addobbi di Natale

Sullo sfondo, i Nonni e Papayo

Sullo sfondo, i Nonni e Papayo

La specialissima sala del camino

La specialissima sala del camino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...